Termografia

Qualsiasi oggetto ad una temperatura superiore allo zero assoluto (-273,15 °C) emette radiazioni all'infrarosso, invisibili all'occhio umano. Anche oggetti che sappiamo essere molto freddi, come i cubetti di ghiaccio, emettono radiazioni infrarosse. L'energia termica, o ad infrarossi, risiede nello spettro non visibile perché la sua lunghezza d'onda è troppo lunga per essere scorta dall'occhio umano. Si situa in quella parte dello spettro elettromagnetico che percepiamo come calore.

Service ImpiantiPer ulteriori informazioni è possibile consultare il sito internet della nostra divisione tecnica www.service-impianti.it,
oppure contattare i nostri uffici utilizzando l'apposito modulo di richiesta o i nostri riferimenti nella pagina contatti.

Termocamera e dispersioni termiche

termocamera FLIR B335

La termocamera è in grado di rilevare l'energia all'infrarosso (calore) emessa da un oggetto e la converte in un segnale elettronico che viene successivamente elaborato per produrre un'immagine termica su un display ed eseguire i calcoli della temperatura. Il calore rilevato da una termocamera può essere quantificato in modo estremamente preciso, identificando l'andamento termico punto per punto.

La nostra termocamera FLIR B335 ci permette inoltre di sovrapporre un'immagine ad infrarosso su quella nel visibile (picture in picture), per avere una facilitata riconoscibilità del soggetto fotografato, per ridurla, spostarla ed ingrandirla. L'biettivo è individuare dispersioni termiche degli edifici, attivare l'allarme punto di rugiada individuando le aree in cui vi è il rischio condensa o l'allarme isolamento che ci mostrerà lo stato di isolamento dell'edificio e ancora molte altre utili applicazioni.

immagine all'infrarosso per il controllo termico degli edifici